Il gioco d'azzardo in Italia: dall'intrattenimento alla patologia

Inviato da Marco Corrente - Amministratore fadAnep il 07/03/2017 (1056 letture)
Pubblica in:


L'Istituto Superiore di Sanità, propone un corso gratuito per educatori professionali.

Il fenomeno del gioco d’azzardo è in continua crescita e in questi anni sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti. La pratica del gioco d’azzardo può esitare in sviluppo di forme di vera e propria dipendenza (gioco d’azzardo patologico) o comportamenti a rischio (gioco d’azzardo problematico). Il fenomeno emergente ha suscitato molte e diversificate reazioni sia in ambito politico che sociale e destato grande interesse anche nell’ambito sanitario per le problematiche correlate e le conseguenze economico-finanziarie che sono state rilevate su vari gruppi famigliari coinvolti in questo problema. Il ‘Decreto Balduzzi’ DDL 13/9/2012 n. 158 (art. 5), ha riconosciuto l’importanza di inserire il disturbo da gioco d’azzardo tra le dipendenze trattate dai Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), con riferimento alle prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette da patologia di gioco compulsivo. Il decreto contiene altresì indicazioni destinate alle Regioni per la formazione del personale di gioco direttamente coinvolto con il giocatore a rischio.

L’obiettivo generale del Corso FAD "Il gioco d'azzardo in Italia: dall'intrattenimento alla patologia" è riconoscere un soggetto affetto dal disturbo da gioco d’azzardo e gestirne l’invio o la presa in carico.

Il metodo didattico adottato si ispira ai principi dell'apprendimento per problemi, cioè il Problem-based Learning (PBL), dove i singoli partecipanti si attivano attraverso la definizione di propri obiettivi di apprendimento e la comprensione e soluzione di un problema, ispirato al loro contesto professionale.

Il corso si svolge interamente on line, le iscrizioni iniziano il 10 febbraio e si concludono il 01 novembre 2017 (Attenzione: una volta raggiunto il limite max. di 5000 partecipanti le iscrizioni saranno chiuse).

Verranno acuisiti 48 Crediti ECM al completamento del corso.

Per iscrizioni e informazioni accedi alla piattaforma eduiss e segui le istruzioni per l'accesso alla piattaforma Moodle e successivamente al corso.

Per registrarsi come professionista Educatore Professionale, prepara i dati della tua tessera Anep, ti verranno richiesti per accedere alla piattaforma.





0
Commenti

    Per poter commentare la notizia bisogna essere soci Anep oppure essere registrati al sito.

    oppure