Un passo, due passi... punto e virgola - Esperienza di scritture in cammino

Inviato da Renato Riposati il 30/05/2017 (369 letture)
Pubblica in:


ANEP Lombardia ha organizzato un laboratorio di "Scrittura in cammino"  ed ha il piacere di annunciare che questa proposta ha ottenuto un'ottima adesione da parte dei colleghi determinando la chiusura tassativa delle iscrizioni.

  Coloro che fossero interessati a sperimentarsi in futuro, possono inviare una mail all'indirizzo: sez.lombardia@anep.it, indicando nome, cognome, n. telefono e mail; nel caso di riedizione, saranno contattati.

A seguire una descrizione del laboratorio:

Si propone un laboratorio di scrittura in cammino della durata di una giornata per educatori professionali che vogliano sperimentare la scrittura autobiografica in un'ottica di condivisione e confronto.

Le pratiche narrative autobiografiche offrono la possibilità di fissare meglio le esperienze recenti e passate, per elaborarne e interiorizzarne i vissuti. Le esperienze si completano nel momento in cui si trasformano in parole, frasi, racconti, alzando il livello della consapevolezza e conoscenza di sé.  Sarà il cammino lento a far muovere le nostre penne, a risvegliare le parole così che scrivere sarà la testimonianza di una esperienza viva di ascolto di sé e della natura.  Sperimenteremo la scrittura nella sua capacità di fissare pensieri, emozioni, ricordi perché non si disperdano ma, incarnati nella parola, possano depositarsi nel fondo di noi stessi.
Scrivere e camminare sono azioni rigeneratrici capaci di far ritrovare i propri ritmi interiori e incontrare le voci delle cose. “E' camminare che ti porta le parole, che ti permette di sentire il ritmo delle parole mentre le scrivi nella tua mente.” (Paul Auster)

Si camminerà con passo lento e dopo aver lasciato tracce sui sentieri, si lasceranno tracce di noi sulle pagine rendendosi visibili a sé e agli altri. Si esplora la natura fuori di noi per coglierne le vibrazioni che risuonano  dentro di noi. La scrittura quasi si fa sguardo che getta nuova luce su quanto si è vissuto. 
Vi accompagnerò su facili sentieri ove il cammino di tanto in tanto lascerà spazio a letture per sollecitare le vostre narrazioni.
Occorre voglia di camminare nella lentezza del passo e nell'ascolto di sé, una penna ed un taccuino nello zaino, disponibilità a raccontarsi e ascoltare il racconto degli altri. Non servono particolari capacità o esperienze di scrittura, basta saper tenere la penna in mano!!

L'obiettivo principale del laboratorio è quello di offrire un'occasione per sperimentare la metodologia proposta ( le potenzialità della scrittura nel comprendere e comunicare il senso delle vicende vissute) e ad allenare la capacità di ascolto si sé e delle storie degli altri.

 

Ipotesi di Programma

Il laboratorio si svolgerà ...

  • Ore 8.30: Ritrovo
  • Ore 9.00/10.00: preparazione e presentazione della metodologia di lavoro.
  • Ore 10.00: inizio del cammino: sull'itinerario naturalistico- paesaggistico si traccerà l'itinerario narrativo personale con pause per le letture e le scritture.
  • Ore 12.30: pausa per il pranzo al sacco.
  • Ore 13.30: ripresa delle attività con un momento conclusivo di valutazione dell'esperienza.
  • Ore 16.00: ritorno alle auto.

 
Difficoltà: ...

Lungo il sentiero non si troveranno fonti di acqua né strutture di appoggio.

Gli orari sono da ritenere indicativi. Il laboratorio si potrà svolgerà solo in condizioni metereologiche ottimali, per cui l'uscita potrà essere confermata solo 2-3 giorni prima.

conduttore: Umberto Maiocchi


 

 

Database query failed