Persone fragili al lavoro in ER

Pubblicato il 11-07-2015 da Luca Balducci - ( 1017 letture )

 

Una legge (un progetto di legge che sta proseguendo il suo iter in Assemblea Legislativa) per sostenere le persone in difficoltà sociale o sanitaria ed aiutarle ad inserirsi nel mondo del lavoro, mettendo in rete i servizi sociali dei Comuni, quelli sanitari delle Asl e i Centri per l’impiego. La Giunta regionale ha approvato il testo della proposta di legge per l’inclusione sociale, che pone i presupposti istituzionali, organizzativi, gestionali e metodologici per potenziare il sostegno alle persone in condizione di fragilità e vulnerabilità. Il provvedimento riguarda le persone che vivono le problematiche derivanti dall’essere disoccupati o inoccupati e contemporaneamente difficoltà di natura sociale o sanitaria. Il lavoro è il più potente strumento di inclusione sociale – spiega l’assessore regionale al Lavoro Patrizio Bianchi – Per una società regionale inclusiva occorre evitare in via prioritaria che fenomeni temporanei nella vita delle persone evolvano in rischi di marginalità sociale. Con questo provvedimento abbiamo pensato a chi è senza lavoro  anche per problematiche dovute alla dimensione sociale o a quella sanitaria, una priorità che dobbiamo assumere dopo 7 anni di crisi economica. Un esempio importante di cosa intendiamo per politiche di nuova generazione fondate sull’integrazione non solo delle risorse e degli interventi ma anche dei  diversi servizi che operano sul territorio”. Il progetto di legge prevede il costituirsi di équipe multiprofessionali – di cui fanno parte operatori dei Centri per l’Impiego,  dei Servizi sociali del Comune e del servizio sanitario dell’Ausl – che sulla base di  una valutazione del “profilo di fragilità” delle persone, progettano interventi personalizzati, unitari e condivisi finalizzati all’inserimento lavorativo. L’efficacia dell’integrazione dei servizi si fonda sull’assunzione di nuove responsabilità e sullo sviluppo di nuove competenze gestionali e professionali dei responsabili e degli operatori dei servizi pubblici integrati, per sviluppare le quali la Regione promuoverà interventi periodici di formazione e sviluppo. Strumento di incontro con il lavoro saranno anche i tirocini, di cui questa legge introduce una nuova tipologia. Si tratta del tirocinio di orientamento, formazione e inserimento o reinserimento, finalizzato al rafforzamento dell’autonomia delle persone, alla loro riabilitazione e inclusione, la cui indennità sarà finanziata anche da risorse regionali e del Fondo sociale europeo. Per l’inserimento lavorativo è fondamentale il coinvolgimento di imprese e dei datori di lavoro, per questo la Regione intende promuovere la responsabilità sociale delle imprese e le opportunità di lavoro attraverso incentivi economici e rimborsi delle spese sostenute dalle aziende per acquisti e adeguamenti strumentali funzionali all’inserimento lavorativo.

                                                                                 

 

Pubblica in:   

Notizia presente in:

 

ULTIME NEWS NAZIONALI

Questionario d’indagine sull’Identità dell’Educatore Professionale

Identità, consapevolezza e senso di appartenenza. Indagine nazionale sulla figura dell’Educatore Professionale

Educatori professionali: serve una legge ad hoc

Articolo del 1 aprile 2019 su www.vita.it di Francesco Crisafulli e Nicola Titta

Educatori professionali a confronto

Intervista a Radio Città Fujiko Il podcast della puntata: https://www.mixcloud.com/EUCIT/signore-e-signori-il-welfare-è-sparito-puntata-del-28-marzo-2019/

ULTIME NEWS REGIONALI

Bando ATS Città di Milano, scadenza 31 maggio 2019

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA FORMAZIONE DI SPECIFICA GRADUATORIA FINALIZZATA ALL’AFFIDAMENTO DI N.14 INCARICHI DI COLLABORAZIONE PER LA UOC PROMOZIONE SALUTE - UOS PREVENZIONE SPECIFICA – UOS PROMOZIONE SALUTE MILANO, UOS PROMOZIONE SALUT

AUDIZIONE ANEP PRESSO LA QUARTA COMMISSIONE SANITA' E POLITICHE SOCIALI DELLA REGIONE MARCHE

Audizione sulle delibere regionali relative alle autorizzazioni delle strutture ospedaliere ed extraospedaliere sanitarie e socio sanitarie di cui alla L.R. 21/2016.

Una comunità sempre più ricca...benvenuti nella professione ai nuovi colleghi dalla sezione Toscana!!

Anep Toscana dà il benvenuto nella professione a undici nuovi colleghi che, lo scorso 9 aprile, hanno svolto la prova pratica di abilitazione e discusso la propria tesi a conclusione del percorso di studi all’interno del corso di Laurea in Educazione Prof

Università Milano: benvenuto ai nuovi colleghi

Neolaueati Università Statale Milano